GEOGRAFIA DELLA VAL TREBBIA

   

Il territorio dell'Alta Val Trebbia, compreso fra le sorgenti del fiume e Bobbio, presenta caratteristiche prettamente montane. Il fiume Trebbia nasce dalle pendici del monte Prelą (1407 m.) e scorre verso il Po per 118 Km aprendosi un varco tra le montagne fino alla pianura, raccogliendo il tributo di rivi e torrenti alimentati dalle numerose fonti presenti in tutta la regione.
Lo spartiacque tra il bacino del Trebbia e quello dello Scrivia parte dal monte Prelą e si dipana per trenta chilometri in direzione da Sud a Nord, ad eccezione di un breve tratto tra il monte Antola e il monte Carmo dove piega a Nord-Est. Lo spartiacque principale termina al monte Chiappo (1700 m.), punto d'incontro tra le province di Alessandria, Pavia e Piacenza. Il tratto tra il monte Prelą e il monte Chiappo presenta caratteristiche tipiche di alta montagna, non abbassandosi mai al di sotto dei 1300 m., caratteristiche accentuate dalla completa esposizione ai venti e agli agenti atmosferici; nonostante ciņ il tratto č facilmente percorribile, con sentieri agevoli e dislivelli che non sono mai eccessivi. Dal monte Prelą, attraverso i monti Druso e Cremado, si raggiunge in breve la vetta del monte Antola (1597 m.); verso Est si stende la valle del Brugneto che si specchia nel bacino artificiale ottenuto con la costruzione di una diga realizzata per soddisfare il fabbisogno idrico della cittą di Genova; il monte Antola, sebbene non sia il pił alto, primeggia certamente come straordinario punto panoramico, infatti, nelle giornate limpide e serene, č ineguagliabile la vista che spazia a 360° sull'orizzonte sconfinato: si possono scorgere il porto di Genova, la Riviera di Ponente, la Corsica, le isole dell'arcipelago toscano e il susseguirsi delle Alpi, partendo dalle Alpi Apuane per arrivare fino alle Alpi Retiche, e infine la pianura che si stende come un mare tra gli Appennini e le Alpi.
Dal monte Antola lo spartiacque principale piega a Nord-Est fino a raggiungere, dopo 6 km., le Capanne di Carrega; il crinale separa l'Alta Val Trebbia dall'Alta Val Borbera. Verso Sud-Est c'č la Valle del Brugneto seguita da quella del torrente Cassingheno che sfocia nel Trebbia in localitą Due Ponti. Dalle Capanne di Carrega si prosegue verso Nord e si raggiunge in breve la vetta del monte Carmo (1640 m.), dall'inconfondibile forma a cono.

Dal monte Carmo si stacca, verso Est, uno stretto crinale denominato Costa Scabbie Poranzi che nel primo tratto segna il confine tra le province di Genova e Piacenza, delimitando a destra la valle del torrente Terenzone che sfocia nel Trebbia nelle vicinanze di Gorreto. Dal monte Carmo lo spartiacque riprende la direzione Nord e segna per 8 km. il confine tra le province di Alessandria e Piacenza e raggiunge la vetta del monte Chiappo (1700 m.).
Sul monte Chiappo lo spartiacque si divide in tre distinti crinali che degradano verso le colline dell'Oltrepo e verso la pianura. Verso Est diparte il crinale che giunge al monte Tartago (1688 m.) e poco pił a Sud al monte Lesima (1724 m.); lungo questo spartiacque corre il confine tra le province di Pavia e Piacenza.

 

GEOGRAPHY OF THE TREBBIA VALLEY

The territory of the Upper Trebbia Valley, located between the Trebbia river spring and Bobbio town, have typically mountain features. The Trebbia river is born from the slopes of the Prelą mountain (1407 ms.) and it flows for 118 Kms towards the Po river through a passage among mountains down to the plain, picking up the tribute of brooks and streams fed by numerous sources located in the whole region.
The watershed among the basin of the Trebbia river and the one of the Scrivia river departs from the Prelą Mountain and flows for thirty kilometers from North to South, except a brief line between the Antola Mountain and the Carmo Mountain where it bends to Northeast. The main watershed ends up to the Chiappo mountain (1700 ms.), a kind of crossroad for the Provinces of Alexandria, Pavia and Piacenza. The tract between the Prelą Mountain and the Chiappo Mountain have typical high mountain features, never lower than 1300 mt., characteristics accented by the full exposure to winds and atmospheric agents; even so the tract is easily practicable, with easy paths.
From Prelą Mountain, through Druso Mountain and Cremado Mountain, one can get to the top of the Antola mountain shortly (1597 ms.); towards East stretches the Brugneto valley that reflects itself in the artificial basin created by means of a dam built up to fulfill Genoa’s water requirements;, although it is not the highest, Antola Mountain certainly is an extraordinary panoramic point. During clear weather days the view is amazing and it ranges 360° on the boundless skyline: one can see Genoa’s port , the West Coast , the Corse island, the Tuscan islands and the Alps, departing from the Apuane Alps to reach the Retiche Alps, and finally the plain that stretches it like the sea between the Appennines and the Alps.
From the Antola Mountain the main watershed bends to Northeast getting after 6 km. to the Capanne of Carrega; the ridge separates the upper Trebbia Valley from the upper Val Borbera. Towards Southeast there is the Brugneto valley followed by the one of the Cassingheno stream that flows into the Trebbia near Due Ponti fraction. From Capanne di Carrega, going towards North, one gets shorlty to the top of Carmo Mountain (1640 ms.) which is corn shaped.


From Carmo Mountain, towards East, there is a narrow ridge called Costa Scabbie Poranzi that marks the border between the Provinces in Genoa and Piacenza, delimiting on the right the valley of the Terenzone stream that flows into the Trebbia river near Gorreto. From the Carmo Mountain the watershed goes again towards North for 8 kms and marks the border between the Province of Alexandria and the Province of Piacenza and it reaches the top of the Chiappo mountain (1700 ms.).
On the Chiappo mountain the watershed braches in three distinguished ridges that go down towards the hills of the Oltrepo and towards the plain. The ridge that reaches the Tartago mountain (1688 mt.) leads off towards East and South towards Lesima Mountain (1724 mt.); along this watershed lies the border to Pavia and Piacenza Provinces.
 

 

Associazione Pro Loco Gorreto - Via Capoluogo, 16020 GORRETO   GE

 - Copyright © Pro Loco Gorreto 2006 -